Jovanotti negli stadi @ Roma e Pescara – 2015

Kick Agency, Roma, Produzione Eventi, Gestione Eventi, The Base, Jovanotti, Stadio Olimpico

Roma, Stadio Olimpico – 12 Luglio 2015
Pescara, Stadio Adriatico – 22 Luglio 2015

Una gioiosa vertigine di suoni, luci, immagini e colori. E’ questa la sensazione che si prova dopo le due ore e mezza di concerto di Jovanotti allo Stadio Olimpico, sold out da mesi per accogliere il ritorno a casa di Lorenzo.

(Foto di Giovanni Canitano e Paolo Di Pietro per Repubblica.it)

“La temperatura di Roma era già alta da un punto di vista climatico, ma all’Olimpico domenica era ancora più alta perché, per due ore e quaranta minuti, Jovanotti ha cantato, ballato, saltato, fatto cantare, ballare e saltare con una scaletta, per il suo Lorenzo negli Stadi 2015, che spaziava da “Penso Positivo” a “Sabato” senza scordare “Tanto”, “L’ombelico del mondo” “Il più grande spettacolo dopo il Big Bang”, “Tutto l’amore che ho”, senza dimenticare dei momenti più soft con “A te” o “Le tasche piene di sassi”. In controtendenza con lo star system italiano che presta sì attenzione all’immagine, ma non troppo, Lorenzo ha fatto dello styling e della ricercatezza dei suoi look un elemento cardine della costruzione del racconto di questo #lorenzoneglistadi2015: Ennio Capasa per Costume National e La Maison Valentino hanno realizzato su indicazione di Nicolò Cerioni di Sugarkane dei costumi eccezionali.”
www.dituttounpop.it

“Lorenzo riesce a trasformare la musica in una grande festa e ogni nuova canzone in un prezioso classico già affermato. Così, come un Re Mida del pop italiano, ogni singolo che pubblica è un successo da primo posto in classifica; che si tratti di una canzone sull’estate o di una sull’amore (o di una sugli amori estivi, non importa). La conferma è arrivata senza ombra di dubbio attraverso la passione e l’energia con cui i fan hanno cantato novità come “Gli Immortali”, “L’estate Addosso” o “L’Alba”. Nelle quasi tre ore di concerto abbiamo assistito a pirotecnici giochi di luci, proiezioni futuriste sulla gigantesca saetta come sfondo del palcoscenico, a numerosi video girati proprio per l’occasione. La band ha sfoggiato i suoi abiti migliori: sgargianti, strambi, eleganti e unici. Mentre Lorenzo tra una danza e l’altra avrà percorso chissà quanti metri correndo da un capo all’altro della pedana, senza sosta.”
www.loudvision.it

“Una gioiosa vertigine di suoni, luci, immagini e colori. E’ questa la sensazione che si prova dopo le due ore e mezza di concerto di Jovanotti allo Stadio Olimpico, sold out da mesi per accogliere il ritorno a casa di Lorenzo, che nella capitale ha vissuto fino ai 20 anni prima di intraprendere l’avventura di Radio Deejay a Milano. Un concerto-kolossal, ma prima ancora uno spettacolo che coniuga una cura maniacale dei dettagli a una freschezza e a un coinvolgimento rari da trovare sui palchi italiani. Merito del vitalismo e dell’ecumenismo lorenziano, che è stato ed è ancora un dj, prima di dischi, oggi di emozioni.”
www.panorama.it

– Powered by Kick Agency

Cliente: The Base